Se non sei ancora iscritto, registrati qui...
Se hai dimenticato username e/o password, clicca qui...
newsletter
gps
carrello
nuovadimensione
La rivista della Fiab, Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Un bimensile dedicato alla bicicletta a 360°.
 
La Compagnia dei Cammini è un’associazione che lavora per diffondere la cultura del camminare in Italia, camminare è salute, camminare è ritrovare il contatto con la natura, camminare aiuta a rallentare e a vivere più in contatto con se stessi e il mondo. I lunghi cammini sono lo strumento per fare questo. Ecco perché la Compagnia dei Cammini propone ai suoi soci di partecipare a cammini, trekking, viaggi a piedi ed eventi che valorizzano questa opportunità. La Compagnia prosegue il cammino e l’esperienza de La Boscaglia, in linea con la sua filosofia del camminare e i suoi valori. Siamo un’associazione e una compagnia, perché i nostri soci sono i nostri compagni di cammino.
Siamo un’associazione nazionale, la segreteria è in Veneto, la direzione in Abruzzo, e abbiamo guide e riferimenti locali in molte regioni, dal Piemonte alla Sicilia.Proponiamo viaggi a piedi per i nostri soci, i nostri amici e compagni di cammino. Viaggi a piedi in aree mediterranee, il catalogo del 2017 contiene 138 proposte. Viaggi a piedi, ma anche viaggi a piedi in compagnia degli asinelli, viaggi in barca a vela con trekking, viaggi di Deep walking con esperienze di meditazione camminata: il nostro programma è vario e ognuno può trovare il viaggio più idoneo.La Compagnia dei Cammini ha anche un settore tutto dedicato ai bambini e ai cammini per famiglie: la Compagnia dei Bambini.
 
Bike Night è l’evento in bici che unisce la notte, la passione e le persone. Giunto alla quarta edizione, Bike Night è un tour di pedalate per per chi vuole vivere il rapporto con la bici in modo personale e autentico, libero da vincoli di orario, durata e spazi. Un tour in giro per l’Italia sulle più belle piste ciclabili del paese, dalla città verso la natura, un viaggio di 100km con partenza a mezzanotte, scoprendo il territorio tra un ristoro e l’altro. 

Partecipano giovani, anziani, bambini, famiglie, da soli o in gruppo: chiunque. Tutti ce la possono fare: è forse il primo evento ciclistico su lunga distanza in Italia che mescola l’amatore con bici in carbonio alla famiglia con la graziella per la prima volta alle prese con 100km. Tra loro, ci sono tantissime donne.

Organizzato da Witoor e Città della Cultura / Cultura della Città, nel 2016 è diventato un vero e proprio tour: Ferrara, Bolzano, Udine, Verona e Milano, con oltre 2500 persone ad illuminare le notti d’estate pedalando insieme di notte. Nel 2017 sono confermate tutte e cinque le date, per vivere questi splendidi percorsi ciclabili con tutti gli altri sensi: il buio permette di ascoltare, annusare, toccare il paesaggio, viverlo assieme a tanti altri ciclisti. All’alba, il sole riscalda anima e corpo, per rendersi conto di cosa si è stati capaci di fare.
 
Bike Night è l’evento in bici che unisce la notte, la passione e le persone. Giunto alla quarta edizione, Bike Night è un tour di pedalate per per chi vuole vivere il rapporto con la bici in modo personale e autentico, libero da vincoli di orario, durata e spazi. Un tour in giro per l’Italia sulle più belle piste ciclabili del paese, dalla città verso la natura, un viaggio di 100km con partenza a mezzanotte, scoprendo il territorio tra un ristoro e l’altro. 

Partecipano giovani, anziani, bambini, famiglie, da soli o in gruppo: chiunque. Tutti ce la possono fare: è forse il primo evento ciclistico su lunga distanza in Italia che mescola l’amatore con bici in carbonio alla famiglia con la graziella per la prima volta alle prese con 100km. Tra loro, ci sono tantissime donne.

Organizzato da Witoor e Città della Cultura / Cultura della Città, nel 2016 è diventato un vero e proprio tour: Ferrara, Bolzano, Udine, Verona e Milano, con oltre 2500 persone ad illuminare le notti d’estate pedalando insieme di notte. Nel 2017 sono confermate tutte e cinque le date, per vivere questi splendidi percorsi ciclabili con tutti gli altri sensi: il buio permette di ascoltare, annusare, toccare il paesaggio, viverlo assieme a tanti altri ciclisti. All’alba, il sole riscalda anima e corpo, per rendersi conto di cosa si è stati capaci di fare.
 
casa editrice eventi&news info blog link

stampa scheda
metti nel carrello
GIOVANNI CARRARO
Visentin selvaggio
Escursionismo, cultura e tradizione nella Val Lapisina. 30 itinerari tra Revine e Santa Croce del Lago
Prezzo: 18,00
Numero di pagine: 192
Dimensioni: 12x21,5
Rilegatura: brossura cucita filo refe e copertina plastificata con alette, foto a colori e cartine
ISBN: 9788865491614

il libro

Dopo i successi di "Riscoprire le Prealpi trevigiane" e "I sentieri nascosti delle Prealpi trevigiane" Giovanni Carraro ritorna a calcare i sentieri delle sue amate montagne svelando i percorsi dimenticati del Col Visentin, monte all’apparenza impervio e inaccessibile, che nasconde piccoli e grandi tesori per l’escursionista.

Guiderà il lettore non solo alla scoperta geografica e naturalistica del territorio, ma a una vera e propria esperienza culturale ed emozionale, facendo raccontare ai luoghi e ai loro abitanti storie, leggende e
tradizioni.

Una proposta di 30 tracciati principali e di 29 varianti per un totale di 128 km.

“Giovanni Carraro, lo scrittore esploratore”
Rai Tre Veneto Questo libro nasce sulle orme delle guide Riscoprire le Prealpi trevigiane e I sentieri nascosti delle Prealpi trevigiane, pubblicate da Giovanni Carraro, rispettivamente nel 2011 e nel 2013. L’autore pensava di aver completato il panorama escursionistico di queste montagne, poste al confine tra le province di Belluno e di Treviso, ma c’era ancora qualcosa
che si sentiva in dovere di esplorare e raccontare. È il versante sud-est del Col Visentin, che appare così impervio e inaccessibile
se lo si osserva dalla Val Lapisina ma che, al contrario, nasconde una rete di sentieri incredibilmente fitta tra Revine e Santa Croce del Lago. Cammineremo in luoghi poco conosciuti che in passato hanno rappresentato lo scenario di
un’attività di pascolo oggi pressoché scomparsa e ammireremo, dall’alto della vetta, un panorama straordinario a 360° verso la pianura veneta e le cime dolomitiche. A fondovalle, l’escursionista potrà usufruire della tranquilla passeggiata
attorno ai laghi che si concatenano l’uno all’altro dal Fadalto a Serravalle, oltre che visitare le splendide borgate che punteggiano
i ripidi pendii del monte. Le escursioni, elezionate con cura, non descrivono soltanto i luoghi, ma li mettono in relazione con le vicende, i segreti, i vecchi mestieri e tante
altre curiosità che l’autore ha potuto raccontare grazie a decine di interviste rilasciate da persone che rappresentano la memoria storica di questa magnifica montagna. Tutti i libri di Carraro hanno una loro pagina facebook dedicata.
L’autore ha un suo sito personale: www.giovannicarraro.it
Gps

01 - Da Pian de le Fémene al Col Visentin (download)
02 - Da Longhère a Previdàl per il Troi de le Lude. (download)
02 - V1 - Raccordo con l'Anello dei Fontanèi (download)
03 - L'anello dei Fontanèi (download)
03 -V1 - Scorciatoia dei Fontanèi (download)
04 - Il Troi dei Masòt.gpx (download)
04 - V1 - Variante Troi del Praduzel (download)
05 - Il Tràgol de Rova (download)
05 - V1 - Variante Troi de la Lama Nova (download)
06 - Il Troi dei Crepón.gpx (download)
06 - V1 - Variante per tagliafuoco superiore (download)
06 - V2 - Variante da Pian dei Grassi (download)
07 - Il Troi de l'Erba Bianca (download)
08 - Il Troi del Col Formighèr (download)
09 - Il Troi de la Croda del Nonno (download)
10 - Il Troi de la Costa Garbón.gpx (download)
11 - Il Troi de le Casere (download)
11 - V1 - Variante Croda Rossa est (download)
12 - Il Troi de Medo.gpx (download)
12 - V1 - Variante dal Tombarìl al Pra dei Larghét (download)
13 - Il Troi dei Crodói.gpx (download)
13 - V1 - Variante Troi de la Brustolada (download)
14 - Il Troi de le Lisse (download)
14 - V1 - Collegamento Troi de la Brustolada (download)
14 - V2 - Variante Troi de le Becarìe (download)
14 - V3 - Collegamento Borgo Croda Rossa (download)
15 - Il Troi dei Pai (download)
16 - Sulle tracce dell'Antica Strada Regia di Alemagna (download)
16 - V1 - Variante per Via della Voltetta (download)
17 - Il Troi de la Montagna (download)
17 - V1 - Variante Troi del Bus de la Vecia (download)
17 - V2 - Variante Viaz del Zengion (download)
17 - V3 - Variante dalla Piana degli Alpini.gpx (download)
18 - Il Valón de la Fontana.gpx (download)
19 - Il Troi de le Gàtole (download)
20 - Il Troi del Costón (download)
21 - Il Troi de le Mandre (download)
22 - Il Troi dei Crép de la Pala (download)
23 - Il Troi del Pra dei Larghét (download)
23 - V1 - Variante per il Valón del Fadèl (download)
24 - Il Troi de la Croda Longa (download)
25 - L'anello del Lago Morto (download)
25 - V1 - Deviazione per Caloniche di Sotto (download)
26 - Il Viaz del Gravón del Verdilón (download)
27 - Il Troi del Verdìl (download)
27 - V1 - Sentiero Ovest alle Caloniche (download)
27 - V2 - A Sella di Fadalto per Borgo Brigola (download)
27 - V3 - Collegamento sentiero 950 inferiore (download)
27 - V4 - Collegamento sentiero 950 superiore (download)
28 - Troi de la Zengia (download)
29 - Il sentiero delle Creste (download)
29 - V1 -Variante delle Creste est (download)
29 - V2 - Variante per Rifugio Bristòt (download)
30 - Il sentiero 950 (download)
30 - V1 - Accesso da Sella di Fadalto (download)
30 - V2 - Accesso da Santa Croce del Lago (download)
30 - V3 - Variante dal Pianón a Borgo Brìgola (download)
30 - V4 - Variante Coldìgoi (download)
30 - V5 - Variante al Monte Faverghera (download)
segnala ad un amico vota il libro


© 2007 Copyright edicicloeditore - P.IVA IT02649520273 - Art Director (edicicloeditore): Vanessa Collavino - Realizzato da Qnet srl